C.F.P. Lepido Rocco

Learning by doing

Learning by doing significa “imparare facendo”, “imparare attraverso il fare”. Sembrava, e sembra questa, la migliore strategia per imparare, ove l’imparare non sia solo il memorizzare, ma anche e soprattutto il “comprendere”. Per comprendere e memorizzare, sembra che la strategia migliore sia l’apprendere attraverso il fare, attraverso l’operare, attraverso le azioni.

Scheda tematica:

L'intelligenza è un sistema di operazioni. L'operazione non è altro che azione: un'azione reale, ma interiorizzata, divenuta reversibile. Perché il bambino giunga a combinare delle operazioni, si tratti di operazioni numeriche o di operazioni spaziali, è necessario che abbia manipolato, è necessario che abbia agito, sperimentato non solo su disegni ma su un materiale reale, su oggetti fisici. Learning by doing è stata l’insegna dell’attivismo pedagogico ed è sostanzialmente l’insegna della didattica più aggiornata, ma con alcune precisazioni o aggiunte. Innanzitutto, non si apprende attraverso il mero fare, la semplice attività non accompagnata dal pensiero, dalla riflessione. Attraverso le semplici azioni si memorizzano azioni meccaniche. Ma per comprendere deve intervenire la riflessione, il pensiero. Le azioni debbono essere interiorizzate, eseguite mentalmente. Occorre riflettere, pensare, acquisire consapevolezza delle azioni. All’azione si deve accompagnare il pensiero: quindi learning by doing, ma anche learning by thinking. Operare pensando, riflettendo, discutendo con se stessi e con gli altri (cooperative learning). Forse questo viene sottointeso, quando si afferma il principio del learning by doing, ma è opportuno esplicitarlo, per evitare equivoci, come avviene quando si parla di ricerchismo ovvero di una ricerca fondata sul mero operare, agire, fare. Oggi si insiste molto, ed opportunamente, sulla metacognizione: non basta agire, manipolare, operare, fare; è necessario riflettere, pensare. E, tuttavia, fare e pensare non si può senza essere motivati. Ogni essere che agisce, agisce per un fine. Ora, per ogni essere, il fine è il bene che si desidera e si ama. Da ciò è manifesto che ogni essere che agisce, qualunque sia questo essere, compie ogni sua azione, qualunque sia questa sua azione, mosso da qualche amore. Non v'è azione, ma soprattutto non v'è pensiero, senza motivazioni, interessi, passioni. Oggi si parla di intelligenza affettiva. L’intelligenza, il pensiero, la stessa azione sono sempre sostenute dall’affettività: learning by loving! Perché gli alunni egli studenti in generale operino e pensino, debbono essere motivati: non si impara senza motivazioni, non si comprende senza motivazioni, non si ricorda senza motivazioni. La scuola deve essere il luogo dell’amore del sapere (philosophia: amore del sapere). Anche "studium" in latino significa "passione, desiderio, impulso interiore" e quindi studente è "colui che ama il sapere". La scuola è il luogo della gioia di imparare pensando e facendo. Se faccio e se penso, capisco e ricordo. Ma non posso fare e pensare senza amare quello che faccio e penso. [Umberto Tenuta]
L’ approccio “Learning by doing” prevede, pertanto, un’ inversione metodologica e concettuale del modello formativo classico secondo il quale la formazione precede l’ingresso nell’esperienza lavorativa vera e propria. Fondamentale è infatti la possibilità di proporre una prima opportunità lavorativa contestualmente all’ accompagnamento formativo secondo una circolarità tra azione e retroazione, fase produttiva e fase formativa, apprendimento pratico e apprendimento teorico, permanente. In tal modo l’attività diventa riscontro effettivo della formazione e la formazione riscontro dell’ azione, lungo un processo che non considera separati i due momenti, e che, oltretutto offre il vantaggio, tutt’altro che trascurabile, di una verifica nei fatti, nel “vincolo produttivo”, della complessiva proposta formativa.
L’ apprendere dall’ esperienza sta alla base di gran parte delle proposte formative per costruire contesti di formazione permanente capaci di integrare:
- la formazione tecnica / aggiornamento professionale rivolta a diversi e innovativi profili professionali;
- la formazione funzionale per il corretto svolgimento di funzioni che non sono direttamente collegate alle proprie specializzazioni (professionali o di ruolo);
- la formazione metodologica riferita alle competenze relazionali proprie del “lavoro di gruppo cooperativistico”;
- in una più ampia formazione alla complessità che rappresenta una sintesi tra metodi già sperimentati e “sicuri” e ricerca di  nuove sperimentazioni.
Questa ottica permette il generarsi di una riscoperta della soggettività e di un protagonismo plurimo (delle identità professionali, personali e sociali) tanto più reale ed efficace e verificabile, nella misura in cui le proposte formative integrano i contributi metodologico-formativi provenienti dal dato esperienziale.

 

FORMAZIONE FORMATORI

Intervento formativo del dr. Sandro Silvestri (USP Treviso) su "Integrazione nel sistema scolastico degli allievi con disabilità certificata" (6 luglio 2010) - Allegati 1 e 2 - Allegato 3 (Vedi anche "Disabilità).

Documento "Quale scuola per adolescenti stranieri" elaborato dalla Cooperativa Servire a supporto dell'intervento di formazione su "Percorsi d'integrazione sociale e formativa degli allievi immigrati" del 9 settembre 2010 (vedi anche "Migrazioni" nell'area "I temi della formazione").

SERVIZI FAMIGLIE IMMIGRATE

Vedi lo sportello informativo di Anolf Treviso - Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere (chi s'iscrive alla mailing list riceverà gli aggiornamenti riguardanti i cittadini immigrati).

Vedi la pagina "Migrazioni".

PROGETTI IN PARTENARIATO

PROGETTO CASETTA DOMOTICA

Il Progetto "Casetta Domotica" ha coinvolto gli allievi del 4° anno di specializzazione 2012-2013 per "Tecnico elettronico e delle telecomunicazioni" (vedi pagina web).


PROGETTO COMPETENZE

 Progetto "Strumenti per professionisti e cittadini competenti" della Rete Veneta Competenze (RVC) con capofila l'Istituto Einaudi di Padova. Il progetto è concluso e l'accesso al portale consente di acquisire i risultati finali.


Documento "Evoluzione dei settori economici, fabbisogni professionali e correlate competenze" (dati elaborati dalla Provincia di Treviso)


PROGETTO SILENO

Vedi  la presentazione del progetto  

             

Per ulteriori informazioni: 0422867525 (dr. Valter Giacomini - dr.ssa Silvia Grando) - 0422867511 (segreteria)


IL NETWORK VENETO DELLA FORMAZIONE

FICIAP VENETO

FORMA VENETO

SERVIZI PER IL LAVORO

 

Eures: Servizi europei per l'impiego

 


 

CENTRI PER L'IMPIEGO:

  
Città dei mestieri di Treviso




   PROVINCIA DI PORDENONE


          


       

Opportunità per valorizzare le esperienze lavorative degli over 45: Age Management


Ricerca di lavoro nel settore turistico-alberghiero: Associazione Albergatori Bibione - Associazione Albergatori Caorle


 Clicca le immagini 

  

  

  

  

   

   


ULTIME NOTIZIE


AVVIO CORSI BREVI DI FORMAZIONE CONTINUA 

Continuano le adesioni agli altri corsi brevi (30 ore) di Formazione Continua (vedi schede nel catalogo): Lingua inglese; Office Automation; Progettazione 3D (Inventor); PLC base; Impianti fotovoltaici, etc. Per  partecipare ai corsi brevi di Formazione Continua (FC) a finanziamento privato puoi andare al Catalogo Corsi - Iscrizioni, fare l' iscrizione online, o inviare un messaggio e-mail alla redazione@lepidorocco.com con il corso scelto ed i recapiti telefonici o e-mail, oppure scaricare la scheda di adesione, compilarla e inviarla via fax (0422863065) o consegnarla alla segreteria di una delle 4 sedi della Scuola Lepido Rocco. I corsi saranno attivati al raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto (10). I prezzi dei corsi brevi di FC sono visibili in questo link. In via promozionali sono stati attivati corsi a livello base ed avanzato di 30 ore ciascuno per Informatica, Lingua Inglese e Lingua Tedesca al prezzo di € 200 ciascuno. Di norma i corsi hanno uno svolgimento serale (18,30 - 20,30) con due lezioni alla settimana. Nell'incontro di coordinamento che precede l'avvio dei corsi i partecipanti e l'insegnante concorderanno il calendario delle lezioni  ed il programma. Per ulteriori informazioni contattare la dr.ssa Michela Magoga al n. 0421799258 (e-mail m.magoga@lepidorocco.com) della sede di Pramaggiore.


 CORSO OSS "OPERATORE SOCIO-SANITARIO"

Con Delibera della Giunta Regionale del Veneto n. 2899 del 28/12/2012 è stata approvata la sospensione di 12 mesi dell'emanazione del nuovo Avviso Pubblico (Bando) per la presentazione di progetti formativi per OSS. Nella delibera è stato altresì precisato che la Direzione Regionale dei Servizi Sociali avvierà una ricognizione dei fabbisogni professionali su base locale. Pertanto, nel 2013 non uscirà alcun bando per la realizzazione dei corsi OSS. La Scuola Lepido Rocco comunque continuerà ad accogliere domande di pre-iscrizioni al probabile corso OSS che sarà attivato nel 2014. Se sei interessato puoi scaricare, compilare ed inviare via fax al n. 0422863065 o presentare alle segreterie delle sedi di Motta di Livenza, Pramaggiore, Caorle il Modulo di domanda di preiscrizione al corso OSS 2014. Per informazioni sulla figura professionale OSS clicca qui o vedi la LR 20/2001Per altre informazioni puoi telefonare ai nn. 0422867516 (R. Zanardo - e-mail r.zanardo@lepidorocco.com) - 0421799258 (M. Magoga e-mail m.magoga@lepidorocco.com).

SCUOLA APERTA




Le date di Scuola Aperta nelle sedi di Motta di Livenza, Pramaggiore e Caorle sono:

- Sabato 30 novembre 2013 dalle 14,30 alle 18,00

- Sabato 14 dicembre 2013 dalle 14,30 alle 18,00

- Sabato 18 gennaio 2014 dalle 14,30 alle 18,00

- Sabato 1 febbraio 2014 dalle 14,30 alle 18,00.

Per la sede di Castelfranco Veneto le date devono ancora essere definite.

Puoi visionare:

il manifesto Scuola Aperta 2011-2012,

un allievo meccanico di Motta, un allievo cameriere di Caorle, un allievo cuoco di Pramaggiore, un'allieva cuoca di Pramaggiore

la brochure di presentazione dell'offerta formativa della Formazione Iniziale a qualifica e post-qualifica della Scuola Lepido Rocco

la brochure dell'offerta formativa dei CFP del settore turistico-alberghiero di Caorle e Pramaggiore.

Per visitare le nostre scuole puoi contattare le sedi di Motta di Livenza, di Pramaggiore, di Caorle, di Castelfranco Veneto.

Vieni a visitare le nostre strutture formative e acquisire utili informazioni per l'orientamento e la scelta scolastica dopo la terza media.

EVENTI

MESCOLANZE IN PENTOLA

Il 27 aprile 2012 presso la Mostra Nazionale dei Vini di Pramaggiore gli allievi del terzo anno del CFP Turistico Alberghiero di Pramaggiore hanno presentato il Progetto "Mescolanze in pentola" (vedi i testi) (vedi la presentazione degli allievi). 


PROGETTO YOUNG REPORTER

5 allievi della Scuola Lepido Rocco hanno partecipato al progetto Young Reporter che vede la collaborazione della Provincia di Treviso e di Rete Veneta. Sono stati realizzati dei filamati che verranno trasmessi nei TG di Rete Veneta (Vedi pagine su Facebook e Youtube).


E INTANTO PEDALO

Si è svolta il 17 febbraio 2012 la giornata  "M'illumino di meno" per la sensibilizzazione al consumo consapevole

Giornata del risparmio energetico a Motta di Livenza in Piazza Luzzatti.

Vai alla pagina web "e intanto pedalo.it" 2012.

organizzato dalla Scuola Lepido Rocco.

WEB

Six Billion Others - Sei Miliardi di Altri


Nel 2003, dopo La Terra vista dal Cielo, Yann Arthus-Bertrand, con Sybille d’Orgeval e Baptiste Rouget-Luchaire, ha lanciato il progetto “6 billion others”.Oltre cinquemila interviste filmate in 75 paesi da 6 registi che sono andati in cerca degli Altri.

 : Home I temi della formazione L come ... Learning by doing